martedì 8 aprile 2014

SPEZZATINO E SUGO DI CINGHIALE A MODO MIO!


Salve a tutti la ricetta che presento oggi è realizzata per partecipare al contest di Cucina Scacciapensieri "Il mio piatto forte”
Ho pensato di realizzare un piatto a base di cinghiale ,perchè è una ricetta che ho affinato  dopo varie prove.Vi spiego meglio io abito in Abruzzo in una piccola cittadina sul mare, proprio sul confine con le marche , la cacciagione non fa proprio parte della tradizione gastronomica locale;
Ma il fattore "inaspettato"che mi ha fatto avvicinare a preparazioni di questo tipo è stato sposare
il mio splendido marito che è Umbro , mio suocero per di piu è un appssionato cacciatore proprio di cinghiali!!
Quindi ogni volta che ci rechiamo da loro, torno a casa con della selvaggina , le modalità più tradizionali per preparare queste carni prevedono l'uso di vini rossi per la marinartura, spezie decise come ginepro ecc..., quando l'ho proposta così delle mie parti non ha riscosso molto successo, allorchè ho ideato una ricetta che potesse far apprezzare la carne di cinghiale , ultilizzando aromi differenti , quelli che ad esempio nella mia famiglia si usano per preparare il castrato (altra carne dal gusto deciso), ed il risultato è stato più che positivo .
 
Con la stessa ricetta ho ottenuto uno spezzatino e un sughino con cui poter condire le tagliatelle...o qualsiasi altra pasta fresca.





andiamo alla ricetta , come preparazione è un po' lunga perchè la carne deve marinare in frigorifero per 24 ore,poi possiamo procedere alla cottura .
Per quanto riguarda la reperibilità di questo tipo di carne,ci sono macellerie fornite che su ordinazione la vendono.

 
DA FARE IL GIORNO PRIMA:
Pereparare la marinata mettendo in una ciotola capiente la carne tagliata a cubetti , con le verdure previste, gli aromi , la miscela di vino e aceto, lo scopo di ciò è togliere l'intensità del odore di selvatico.Coprire con la pellicola e riporre in frigo per 24 ore.
Occupiamoci poi del brodo vegetale che ci servirà per portare a cottura la carne,mettiamo a bollire in una pentola ampia le verdure : carota , sedano,  patata , cipolla , bieta e  sale, lasciamo sobbollire per una ventina di minuti ,lasciamo raffreddare filtriamo e teniamo da parte per il giorno successivo.


IL GIORNO SUCCESSIVO:




1-Togliamo la carne dalla marinata


2-mettiamo sul fuoco una casseruola dai bordi bassi per lo spezzatino , una pentola per il sughino(la base della ricetta è la stessa solo che in questa pentola aggiungiamo in più 700ml di passata di pomodoro per poter avere anche un intingolo per condire delle taglaitelle) , e una per il brodo vegetale. Prepariamo il fondo di cottura scaldando l'olio e unendo  il guanciale precedentemente sminuzzato con un tritatutto e facciamo rosolare .


3-Appena il guanciale è rosolato uniamo lo spezzatino e facciamo d'orare ,  sfumiamo con il vino bianco e facciamo evaporare , una piccola quantità di carne la metteremo nella pentola del sugo, ora uniamo le verdure , le spezie ,il mazzetto aromatico e lasciamo insaporire.


4-Nello spezzatino uniamo i 200ml di passata di pomodoro ,un primo mestolo di brodo , un cuccchiaio e mezzo di sale, nell'altra pentola versiamo i 700ml di passata e mezzo cucchiaio di sale, lascimo cuocere coperto.
Facciamo andare a fuoco lento lo spezzatino aggiungendo brodo all'occorrenza, i tempi di cottura variano i base alla pezzatura della carne , più piccoli saranno i cubetti minore sarà il tempo.
Durante la cottura dello spezzatino, versiamo parte del condimento che affiorerà, nella pentola nel sugo in modo tale da avere un intingolo più saporito.


*La dose di sale è indicativa se piace piu saporito si puo aumentare.

Una volta ultimata la cottura servire lo spezzatino e decotare con un rametto di rosmarino.

Cuocere le tagliatelle fresche e condirle con il sughino ottenuto ,irrorando ulteriormente con il condimento che affiora dallo spezzatino.
Se vi avanza un po' del condimento , lo potete conservare in un vasetto di vetro, da sterilizzare a bagno maria o da tenere in  congelatore  all'occorrenza .



 
Spero vi sia piaciuta la ricetta un abbraccio da stellina!!
 “con questa ricetta partecipo al contest di Cucina Scacciapensieri Il mio piatto forte”
 http://cucinascacciapensieri.blogspot.it/2014/02/contest-il-mio-piatto-forte.html





10 commenti:

  1. Sembra davvero buonissimo!!!

    http://www.campiflegrei.na.it/index.php/category/gastronomia/

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie!!!Si è veramente buono , grazie della visita!!!

      Elimina
  2. Brava Daniela, sai che non ho mai cucinato il cinghiale?

    RispondiElimina
  3. Grazie Paola!!Sai come preparazione è un po' lunga da fare , ma da un'enorme soddisfazione!!!!un bacione alla prossima

    RispondiElimina
  4. Allora, cara Stella, qui di cose ce n'è da dire!!! Intanto complimenti, davvero per tutto! Io abito in Toscana, quindi puoi capire che noi e la cacciagione andiamo di pari passo, nonostante questo in casa mia questo tipo di carne viene cucinata raramente e ce ne sono davvero poche di persone che la sanno fare davvero bene! Mia zia era una di quelle e per fortuna ho potuto imparare qualcosa da lei prima che se andasse....
    Hai fatto una ricetta difficile e l'hai fatta bene, con tutti i passaggi seguiti nel modo giusto rispettando i tempi e avendo cura dei particolari! Bella l'idea di sostituire alcune spezie e aggiungere erbe aromatiche che di solito vengono omesse, tipo la maggiorana! Sei stata davvero molto brava e ti ringrazio infinitamente.
    Maddy

    RispondiElimina
  5. Ciao!!!Grazie è un onore ricevere complimenti da te che sei bravissima!!! Sono felicissima ancora garzie

    RispondiElimina
  6. Ciao, arrivo da te grazie al contest "Il mio piatto forte" al quale partecipo anch'io. Complimenti per il tuo blog, mi sono unita ai tuoi lettori e mi piacerebbe tanto che tu facessi altrettanto.
    A presto, Claudia
    http://www.lacucinadistagione.blogspot.it/

    RispondiElimina
  7. Gazie!!!Sono contenta ti sia piaciuto il blog!!!Mi fa molto piacere che ti sei unita ai miei lettori!!!Un abbraccio Dany

    RispondiElimina
  8. Daniela, ti devo dire che il tuo blog è molto interessante e ci sono bellissime ricette, ma in particolare sono stata attratta da questa perché anch'io amo il cinghiale e quando lo trovo (non ho cacciatori in famiglia, quindi lo devo comprare!!) anch'io lo trasformo subito in sugo per le pappardelle!!
    Buona domenica
    Chiaretta

    RispondiElimina
  9. Grazie!!!!Sei gentilissima Un abbraccio Dany

    RispondiElimina